BMW e Mercedes alleati sul carsharing: Car2Go e DriveNow si fondono in una nuova società per i servizi di mobilità | Economyup

BMW e Mercedes alleati sul carsharing: Car2Go e DriveNow si fondono in una nuova società per i servizi di mobilità



Adesso è ufficiale. Le due case automobilistiche tedesche creano una join venture in cui confluiscono le business unit dedicate ai servizi di mobilità. L’obiettivo è creare una piattaforma unica per il carsharing, il noleggio con conducente, il parking e la multimodalità. Le ragioni di questa scelta

28 Mar 2018


Adesso è ufficiale. Car2Go e DriveNow si fondono. Così Mercedes e BMW si alleano sul fronte del carsharing e della smartmobility. L’annuncio in un comunicato pubblicato sul sito di BMW che parla di “una forte alleanza per creare un’offerta unica”, definita “senza soluzione di continuità, multimodale, veloce e semplice”. L’obiettivo, si legge sempre nel comunicato, è creare un ecosistema per la mobilità on-demand, con una sola fonte per il carsharing, il noleggio con autista, il parking e la multimodalità”.

L’accordo prevede una join venture controllata al 50% in cui confluiscono le business unit dei servizi di mobilità di BMW e Mercedes che, precisa il comunicato, resteranno concorrenti nei loro core business, cioè la produzione e commercializzazione di autovetture.

WHITEPAPER
Whitepaper Form Hubspot Lorem ipsum dolor sit amet
Acquisti/Procurement
Dematerializzazione

Qui avevamo anticipato la fusione, analizzando le ragioni che hanno portato le due case automobilistiche tedesche ad allearsi per lo sviluppo dei servizi digitali.

Accelera la fusione Car2Go-DriveNow e ora Mercedes e Bmw non sono più concorrenti